Il Salone “extra” del libro di Torino

Micol Canton
Visite: 682
Dal 1988 a Torino si tiene la più grande fiera dell’editoria italiana: un punto di incontro e di festa per editori, scrittori, illustratori, traduttori e tantissimi appassionati lettori di tutte le età.


Anche questa manifestazione è stata travolta dall’emergenza Covid-19 che ha chiuso le porte a tanti eventi culturali che sono fervida parte della vita del nostro bel Paese.

Il salone del libro di Torino quindi ha dovuto rimandare l’evento, inizialmente previsto dal 14 al 18 maggio 2020, a una data da decidere, si spera ottobre, ma in questi giorni ha previsto un evento extra in streaming che anticipa e introduce la futura fiera.

3.1 Salone di Torino Mara CerriIl tema della fiera 2020, la 33^ edizione, è Altre forme di vita:
il cambiamento climatico, il bisogno di ripensare l’economia, la tenuta delle democrazie occidentali, il crescente protagonismo dei paesi in via di sviluppo, le profonde trasformazioni che stanno investendo istruzione, formazione, lavoro, salute, per non parlare degli incredibili cambiamenti con cui tecnologia e informatica stanno ridisegnando il mondo fisico e il nostro immaginario. Ciascuno di questi temi è intrecciato con gli altri, e tutti ci portano a pensare che, per attraversare il XXI secolo in modo degno e aprirci la strada su un futuro migliore, dovremo immaginare e poi provare ad abitare "altre forme di vita".

Se non provano i libri a immaginare il futuro, chi può farlo?

Nel sito del salone www.salonelibro.it potete trovare il collegamento a #saltoextra una serie di registrazioni degli appuntamenti messi online dal 14 al 17 maggio: 4 giorni, 140 ospiti da tutto il mondo, più di 60 incontri.

Da Samantha Cristoforetti ad Annie Ernaux, da Vinicio Capossela a Dacia Maraini, Joseph E. Stiglitz, premio Nobel per l'Economia nel 2001, solo per citare alcuni tra i primi nomi in calendario. Tutti insieme per parlare di letteratura ma anche di società, scienza, musica, cinema, filosofia.

Tutte le registrazioni di SalToExtra si trovano nel canale YouTube del Salone Internazionale del libro di Torino, dove potrete vedere anche le registrazioni degli eventi passati. Le interviste in lingua straniera sono sottotitolate.

«Nel dolore la consapevolezza, nell’amore la conoscenza – spiega Nicola Lagioia, Direttore Artistico del Salone del Libro – Qualche giorno fa, in una delle ore più buie, confuse e dolorose per il nostro paese e per il mondo intero, il gruppo di lavoro del Salone Internazionale del Libro di Torino ha fatto un sogno: riunire alcune delle migliori menti del pianeta per ragionare insieme su ciò che sta accadendo. Abbiamo cominciato a contattare prima timidamente, poi con sempre maggiore convinzione gli interlocutori: le risposte sono state entusiastiche. Il nostro, ci siamo resi conto, era un sogno condiviso. Così, dal 14 al 17 maggio, ci daremo ancora una volta appuntamento intorno al focolare del Salone. Nel nome della solidarietà, della condivisione, dell’amicizia. Se faremo scattare in noi quell’antica scintilla, ne sapremo molto di più, e allora sapremo anche di avere un futuro».

Come non lasciarsi trascinare ed anche un po' commuovere da queste parole, dunque buon ascolto e buona visione a voi!

Credits: L'illustrazione dell'evento "Altre Forme di Vita" è dell'artista Mara Cerri.

 

Pin It
Aggiungi commento

Commenti

  • Nessun commento trovato